Cerca
  • mieledanza

VERSO IL SAGGIO - parte 1 - Il personaggio

Aggiornamento: 31 mag

Dopo due anni senza la possibilità di andare a teatro possiamo finalmente ritornare alle belle abitudini e preparare il SAGGIO DI FINE ANNO. Signori e signore, si torna in scena!



Il saggio, questo sconosciuto

Chi ha figli o figlie che fanno danza sa bene cosa significa l'avvicinarsi del saggio: quella giornata in cui tutti i riflettori sono puntati sui ragazzi e le ragazze e dove gli si chiede di mostrare il frutto di mesi e mesi di lavoro, crea in loro sentimenti forti e contrastanti. Abbiamo quindi deciso di raccontarvi il processo che porta al saggio di fine anno, per aiutarvi a capirlo meglio e far luce sul turbine di lavoro, sentimenti e emozioni bellissime che accompagnano i nostri allievi sul palcoscenico, con anche qualche gioco da fare a casa che può essere utile per approfondire con i ragazzi il lavoro sullo spettacolo.


Il saggio di danza è il momento in cui tutto il lavoro svolto durante l'anno viene concentrato in pochi minuti e mostrato al pubblico attraverso una coreografia all’interno di un intero spettacolo a cui partecipa tutta la scuola. Lo scopo del lavoro finale non è solo intrattenere il pubblico, ma dare la possibilità ai ragazzi di mettere in pratica tutto quello che hanno imparato. È solo la piccola punta di un iceberg del percorso fatto con gli insegnanti e i compagni durante tutto l'anno.

Anche quest'anno, come a tutti i saggi, abbiamo deciso di inserire le coreografie dei vari gruppi all'interno di una storia. Due attori professionisti porteranno in scena un racconto inframezzato dalle coreografie dei nostri danzatori, grandi e piccini.

La storia di quest'anno è ambientata nello spazio, ma non vogliamo fare altri spoiler.


Ma come si fa, al di fuori dei mesi di lezioni, a mettere in piedi uno spettacolo del genere?

Anzitutto bisogna individuare un tema comune a tutti gli interventi dei ragazzi, poi va scritto il copione, scelte le musiche e il punto in cui inserire i gruppi, infine bisogna pensare a scenografie, costumi, luci e regia. Insomma: è un lavorone.



Il primo step: la scelta del tema e il lavoro sul personaggio

Ci siamo fatti consigliare dalle nostre insegnanti dei giochi carini da utilizzare a casa per allenare i ragazzi a lavorare sul personaggio, facendoli divertire. Anzitutto dobbiamo individuare un tema (un cartone, una festività, una zona del mondo, un colore, qualunque cosa). Qui utilizzeremo come esempio una storia che tutti conoscono e che si presta a stimolare la fantasia: Alice nel paese delle meraviglie.


Gioco 1: come se

Scegliamo una musica che piaccia ai ragazzi e mettiamoli tutti in fila indiana in fondo alla stanza. Uno alla volta dovranno camminare fino alla parete opposta interpretando dei personaggi che gli diremo, ovviamente tutti inerenti al tema scelto. L'unica richiesta è di camminare come se fossero quel personaggio. In questo caso vedremo sfilare regine di cuori, carte da gioco, bianconigli e tutta la ciurma. Nei primi turni il personaggio sarà lo stesso per tutti, una volta sperimentati tutti i personaggi, i ragazzi ne sceglieranno uno senza dirlo e gli altri dovranno indovinare chi stanno interpretando


Gioco 2: creature fantastiche

Si dividono i ragazzi a coppie o in gruppi da tre, poi si preparano dei bigliettini con nomi di animali o creature inerenti al tema scelto, chiudiamo i bigliettini e li mettiamo in un contenitore. Ogni ragazzo dovrà pescare un bigliettino. I gruppi hanno 5 minuti per creare una creatura formata da quelle estratte. Ad esempio se io pesco “gatto” e il mio partner pesca “giraffa” dovremo creare insieme, con i nostri corpi, un unico animale formato da un gatto e una giraffa. Una volta creata la creatura dobbiamo darle un nome, ad esempio “gattaffa” e mostrarla agli altri che dovranno indovinare da che animali è composta


Questi sono alcuni dei giochi che possiamo usare per aiutare i ragazzi a imparare a creare e interpretare personaggi nuovi. Il tema e il personaggio sono le primissime cose su cui lavorare in vista del lavoro finale. Il mese prossimo vi parleremo dello step successivo: i costumi.


Stay tuned


74 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Carissimi genitori, vi scriviamo qualche riga perché ci teniamo molto a fare passare nel modo corretto quello che per noi è un saggio di danza Durante l'anno i nostri allievi insieme ai loro compagni